Trama

Nell’anno del centenario dell’invenzione del cinema si ripercorre (dalle origini ai giorni nostri) la storia e l’evoluzione sia tecnica che artistica: il cinema muto, l’avvento del sonoro, l’uso del colore, i generi (dal classico western ai primi grandi comici, dalla commedia passionale e romantica ai drammi lagrimosi, dal teatro portato sullo schermo fino ai film sociali, ai film di guerra, ai film “politici”, ai documentari, al film musicale, alla lirica, alla fantascienza). L’antologica rassegna condensa in una serie di rapidi flash i più recenti eventi storici: il conflitto mondiale, l’atomica, alcune tendenze alla ricerca espressiva (neorealismo, effetti speciali), con una esibizione di cinema erotico e volgare, in linea con l’attuale degrado morale in cui è naufragato un certo cinema “culturale”.Si evocano anche alcuni aspetti della vita sociale veicolati e sfruttati dal cinema: il divismo, le “mode”, la danza ed i vari “balli d’epoca”.

Scheda tecnica

Autore soggetto: Marco Ferreri, Gianni Romoli, David Maria Putorti

Autore sceneggiatura: Marco Ferreri, Gianni Romoli, David Maria Putorti

Regia: Marco Ferreri

Interpreti: Iaia Forte, Luciano De Falco, Sabrina La Leggia, Doriana Bianchi

Anno di produzione: 1996

Durata: 88 min

Colore/Bianco nero: Bianco e nero e colore

Genere: Commedia/documentario

Divieti: Nessun divieto

Galleria immagini