Trama

A Napoli Matilda Punzo, trentenne, volendosi sposare si vede morire ben tre fidanzati uno dopo l’altro. Messo allora un annuncio su un giornale, conosce Torquato, amante di musica e pittore dilettante del genere astratto, che lavora presso la biblioteca di un Istituto culturale cittadino. I due simpatizzano subito, ma sia il marchese Manfredi (padre di uno dei fidanzati defunti), sia Alex, fratello di Matilda, scoraggiano il candidato: la ragazza sembra portare sfortuna. A Torquato in effetti qualche incidente capita (un ruzzolone dalla bicicletta, giusto quando va a presentarsi ai futuri suoceri; un mancato affogamento mentre rema nella prediletta barca). Ma Matilda è testarda e non demorde: prepara la sorpresa di una esposizione delle opere (sottratte all’amato bene), nelle quali una gallerista ha individuato, ribattezzando il giovanotto per il “vernissage” con il nome d’arte di Thor, un talento genuino. Eppure l’iniziativa non va a genio al pittore, che dà della ladra a Matilda e la invita a scomparire dalla propria vita. La mostra ha grande successo e il ricavato delle vendite è donato da Torquato all’Istituto, che, in mancanza di finanziamenti, sta per chiudere. Ma ora il giovane vuol fare le proprie scuse all’innamorata, che è fuggita. Con il fratello ne insegue la macchina e qui scopre che il colpevole della fine dei precedenti pretendenti e della sinistra fama che aleggia su Matilda è proprio costui, bizzarramente desideroso che il nucleo familiare dei Punzo rimanga intatto. Un sorpasso azzardato fa precipitare su una scarpata l’auto di Alex, che muore, mentre Torquato finisce tutto ingessato in ospedale. Non tanto, tuttavia, da non poter abbracciare teneramente quella cocciuta Matilda, vogliosa di amore e ormai sicuro che di sfortuna non si dovrà parlare mai più.

Scheda tecnica

Autore soggetto: Antonietta De Lillo. Graziano Diana, Giorgio Magliulo

Autore sceneggiatura: Graziano Diana, Antonio Fiore, Stefano Masi

Regia: Antonietta De Lillo, Giorgio Magliulo

Interpreti: Gianni, Agus, Silvio Orlando, Tino Schirinzi, Luigi Petrucci, Vanna Polverosi, Milena Vukotic, Antonietta De Lillo, Giorgio Magliulo

Anno di produzione: 1990

Durata: 90 min

Formato: 35 mm

Colore/Bianco nero: Colore

Genere: Commedia

1° proiezione: 19/10/90

Visto censura: n. 85944 del 03/09/1990

Divieti: Nessun divieto

Iscrizione PRC: n. 7762

Galleria immagini