Trama

In una notte del 1973, Yuri attende alla stazione di Ascoli Piceno il treno che lo porterà a lavorare e vivere altrove. E’ un ventenne e nella attesa egli riepiloga gli anni dell’infanzia e adolescenza, trascorsi con la madre sempre affettuosa e loquace con il fratello maggiore Marco (facile alle ragazze e alla vita spensierata) e con la sorellina Claudia, cui Yuri è molto legato. Tornano alla memoria mille piccoli avvenimenti e i volti degli amici e compagni di scuola, mentre nell’animo del partente risuonano echi, che ora gli sembrano lieti e dolci per la più grande parte: la propria passione per i fumetti (soprattutto per l’eroe chiamato il grande Blek”), le corse in lambretta con Marco (presto sposatosi e ora già papà), quello stranissimo amico Razzo (più grande e più esperto di lui, dedito ad una vita oziosa e oscura, ma in fondo generoso e non cattivo), il suo compagno Antonio (l’intellettuale del gruppo) segretamente innamorato di Claudia, e poi qualche festa nella tranquilla vita di provincia. Yuri ricorda il giorno in cui ebbe la notizia che il padre, emigrato all’Estero, si era formato una nuova famiglia e poi quando, nel clima politico sessantottesco, vi furono musi duri e botte in piazza fra “rossi e neri” . Infine, quella sera di carnevale quando, durante un veglione, aveva incontrato la bionda Laura – ex amica del fratello – e con lei aveva avuto un rapporto d’amore. Proprio quella notte Razzo, un po’ alticcio e dopo un diverbio con un tizio a cui aveva chiesto di presentargli la donna per un giro di danze, era fuggito, più solo che mai, per uscire fuori di strada con la sua macchina e morire miseramente. Mentre il treno è in arrivo restano a Yuri i ricordi, molte speranze deluse e brandelli di sogni, davanti ad un avvenire incerto e confuso.

Scheda tecnica

Autore soggetto: Giuseppe Piccioni

Autore sceneggiatura: Giuseppe Piccioni

Regia: Giuseppe Piccioni

Interpreti: Roberto De Franco, Dario Parisini, Francesca Neri, Sergio Rubini, Riccardo De Torrebruna, Federica Mastroianni, Silvia Mocci, Silvana De Santis

Anno di produzione: 1987

Durata: 105 min

Formato: 35 mm

Colore/Bianco nero: Colore

Genere: Drammatico

1° proiezione: 01/04/88

Visto censura: n.83166 del 18/12/1987

Divieti: Nessun divieto

Iscrizione PRC: n. 7721

Galleria immagini