Trama

Piero, giovane regista del cinema e della TV abbandonato dalla moglie, finisce per trovarsi solo con la figlioletta Carlotta di 8 anni e il bagaglio delle sue crisi più esistenziali che professionali. Cupo, chiuso in se stesso scostante, ama la piccola ma non si sente adatto al ruolo di papà: Carlotta viceversa, è vispa, estroversa, felice di vivere e infantilmente irrompente. E’ lei che costringe il padre ad acquistare una roulotte e a mettersi in viaggio verso una meta imprecisata tanto che ogni occasione è buona per fare lunghe e non motivate soste. E’ ancora Carlotta che, incontrata casualmente una ragazza autostoppista, a sua volta errabonda, crea un terzetto che va ad arenarsi un una deserta spiaggia. Qui la ragazza e Carlotta dimostrano in breve un affiatamento che induce Piero a fuggire, soprattutto quando si accorge che la nuova compagna non disdegna la corte di un pescatore del luogo. Nel frattempo, sia Piero che la ragazza continuano a fare delle inutili telefonate ai rispettivi ex. Piero raggiunge Bologna in treno, poi torna indietro. Che cosa è successo? Raggiunta la spiaggia, si immerge nell’acqua con la figlia e la ragazza; quindi si ferma di fronte alla stessa e la contempla con un’espressione finalmente sorridente e distesa.

Scheda tecnica

Autore soggetto: Piero Natoli

Autore sceneggiatura: Piero Natoli

Regia: Piero Natoli

Interpreti: Piero Natoli, Bruna Cealti, Luisa Maneri. Carlotta Natoli

Anno di produzione: 1980

Durata: 100 min

Formato: 35 mm

Colore/Bianco nero: colore

Genere: commedia

1° proiezione: 21/11/80

Visto censura: n.75476

Divieti: Nessun divieto

Iscrizione PRC: n. 6787

Galleria immagini